venerdì 16 marzo 2012

Riciclare l'alluminio

Ricicliamo l'alluminio

Diciamo che non sono amante del cibo "in scatola" ma qualche volta mi è capitato di prendere del mais, del tonno, delle olive, dei funghetti... Le latte di questi alimenti, naturalmente, vanno riciclati.
Oggi sappiamo che il riciclo dell’alluminio è molto vantaggioso. E’ un metallo non presente in natura allo stato puro bensì ricavato al termine di un processo di estrazione che richiede molta energia soprattutto elettrica oltre che a materie prime.
L’alluminio raccolto in modo differenziato viene avviato in appositi centri dove, grazie a potenti calamite, vengono scartati i contenitori non in alluminio.
Quelli ferrosi, attratti dalla calamita, vengono messi da parte mentre il restante materiale viene lavato, pressato in balle e mandato alle fonderie. Una volta fuso il processo dell’alluminio riciclato ricomincia dall’ inizio in quanto torna materia prima. Per fare una lattina nuova partendo dal materiale riciclato occorre solo il 5% dell’ energia che servirebbe se si partisse dalla bauxite, il minerale dal quale si ottiene l’alluminio.
Per produrre un kg di alluminio si utilizzano 2 kg di allumina e 4 kg di bauxite.
Quindi, quando vi trovate davanti una lattina di bibita, di salsa, di mais o di qualunque altro alimento, avete due possibilità: la raccolta differenziata, o riciclarlo creativamente in casa vostra.

Personalmente, avendo molti colori e matite, ho sempre bisogno di portapenne... Niente di meglio che dei barattoli di alluminio. Dopo averli puliti per bene (in genere uso la Soda Solvay per togliere ogni odore) ho davanti a me due possibilità: la tecnica del decoupage oppure il mio adorato uncinetto.

A questo indirizzo trovate il procedimento per applicare la tecnica del decoupage sulle lattine (compreso il materiale che occorre e foto descrittive):

Ma possono diventare anche dei graziosissimi vasi sia per le piante grasse che per le piante aromatiche. E possono essere decorati a piacere. Si può utilizzare della vernice spray, oppure con il pennello. Si possono rivestire di stoffa, o di carta. Insomma, avete solo l'imbarazzo della scelta!

Su questo blog potrete trovare il procedimento per trasformare i barattoli in vasetti (compresa la decorazione):


Cantina con i barattoli
Un'altra idea è quella (utilizzando i più grossi) di creare da se una piccola "cantina" di vini oppure di olio... Ovviamente per unirli avrete bisogno di una colla specifica per alluminio. Per l'asciugatura potete fermarli con delle mollette fino a completo incollaggio...  Potete decorarli a piacere o lasciarli grezzi (dopo aver levato l'etichetta).


Portatutto

Ancora si possono ideare porta riviste e portatutto in cucina... Per mettere riviste, aromatiche, pacchi della pasta, ricette che utilizzate spesso, le buste per la spesa... Insomma tutto quello che la fantasia vi suggerisce!

Possono essere utilizzati anche in bagno e diventare portarotoli, in base alla grandezza dei barattoli, oppure per gli asciugamani...

E c'è chi riesce a farsi gioielli con le linguette delle lattine delle bibite. Guardate questo link, ricco di un video che vi mostra passo a passo come realizzare un bracciale partendo da un nastrino e dalle linguette delle bibite:



Vari barattoli di alluminio

 Un'altra idea molto carina è quella di realizzare dei portacandele. Possono essere decorati a piacere ed una volta preparati inserire all'interno una candela già pronta oppure possiamo crearne una nuova con i resti delle candele presenti in casa. Basta ricavare uno stoppino da una candela esistente. Tagliare a pezzetti le candele e metterle a sciogliere a bagnomaria su fuoco lento. Una volta sciolta tutta la cera possiamo dargli anche una colorazione (utilizzare i colori a cera sempre tagliati a pezzi oppure un colorante alimentare per dolci)  e, dopo aver sistemato lo stoppino al centro versiamo la cera liquida nel barattolo di alluminio. Per tenere fermo lo stoppino al centro mi servo dell'aiuto degli stuzzicadenti lunghi: avvolgo la punta dello stoppino al centro dello stecchino e faccio scendere l'altra estremità nel barattolo in modo che poi lo stecchino lo tiene fermo ai bordi del barattolo.

Lanterne con i barattoli di alluminio

Ancora come portacandele si posso realizzare queste lanterne. Occorrono un trapano, pennarello e filo di ferro. Dopo aver disegnato con un pennarello la posizione dei fori, si appicano i buchi con l'uso del tranano (punta fine). Si creano anche due fori per poter inserire il filo di ferro che servirà da gancio.
Oppure potete utilizzare, al posto del trapano chiodi e martello; ma prima di fare i buchi occorre riempire la latta di acqua e metterla in congelatore (per creare una consistenza solida in modo che la latta non si accartocci quando applicate i fori. A questo indirizzo troverete il procedimento per realizzare una lanterna con i barattoli di alluminio:

Possono essere decorate oppure lasciate grezze come nella foto. Bello l'effetto, vero??

Buon riciclo!


Testi e foto appartengono ai legittimi proprietari.