martedì 5 giugno 2012

La spesa di Giugno

Frutta e Verdura di stagione: La spesa di GIUGNO

Ho pensato di scrivervi un post al mese per cercare di fare la spesa in modo “responsabile”, cercando di acquistare i prodotti locali a Km zero, e che siano quelli che la Natura ci suggerisce di mangiare per il nostro bene nel periodo in cui devono maturare.

Inoltre, il contenuto di alcune vitamine (come la Vitamina C, ad esempio) inizia a calare rapidamente subito dopo la raccolta. Quindi è importante non solo che sia “di stagione” ma che sia anche un prodotto “locale”.

Il prodotto di stagione, quasi sempre italiano, impiega pochissimo ad arrivare sulle nostre tavole e mantiene quindi un buon contenuto di vitamine rispetto ad un alimento che deve attraversare metà mondo per giungere da noi magari in pieno inverno!
Così come le perdono le mele italiane che mangiamo a giugno, ma che sono state raccolte agli inizi di settembre e poi conservate per mesi al freddo e al buio.
Altri prodotti fuori stagione vengono coltivati in serra, con la necessità di forzare la concimazione per ottenere buoni risultati (sempre sperando che la concimazione sia l’unica “forzatura”!!).

Altro elemento, come abbiamo accennato, è quello di consumare prodotti “di stagione”. E’ importante perchè ci aiuta, non solo ad avere una dieta sana e varia, ma la natura ci permette di non mangiare le stesse cose per tutto l'anno, di imparare a cambiare, a provare nuovi sapori e perché no, nuove ricette.
In ultimo, ma non meno importante, i prodotti di stagione costano senza dubbio meno e ci permettono, oltre che ad avere una alimentazione sana, anche di risparmiare.

Siamo a Giugno. Inizia la stagione della frutta e verdura colorata e saporita… leggera e fresca!

ZUCCHINE – Ecco il primo ortaggio indiscusso del mese di Giugno! Il fiore delle zucchine è ottimo sia fritto in pastella, ma i grossi possono essere prima farciti con un ripieno… Le zucchine hanno un elevato contenuto di acqua e sono una miniera di folato, potassio, e Vitamine A e C. Hanno un valore calorico molto basso e contengono anche carotenoidi che sono degli antitumorali. Se volete una abbronzatura intensa e duratura, fate pure una scorpacciata di zucchine!


MELANZANE – Le melanzane contengono la solanina, una sostanza tossica ed è per questo motivo che non vanno consumate assolutamente crude! Nonostante sia una verdura, e quindi povera di grassi, ha la capacità di assorbirli (soprattutto se cucinata con l’olio). Si presta a piatti ricchi e saporiti ma bisogna fare attenzione perché si danneggia facilmente: acquistatele se dovete consumarle entro un paio di giorni (conservata in frigo).



FAGIOLINI -  Sono i baccelli immaturi del fagiolo, hanno però proprietà molto diverse dai legumi, e proprio per queste caratteristiche sono molto più simili agli ortaggi. Infatti contengono pochissime calorie, pochi carboidrati e la stessa cosa vale per le proteine. Sono ricchi di sali minerali, fibre, Vitamina A e potassio sono consigliati a soggetti affetti da stitichezza. Grazie al loro sapore fresco sono ottimi se consumati a temperatura ambiente con olio, sale aglio e basilico. Nel cuocerli fate attenzione a non abusare con l’acqua, infatti potrebbero perdere tutte le loro proprietà nutrizionali.

Ancora, nel carrello della spesa di Giugno potrete mettere:
Cicoria;
Lattuga;
Ravanelli;
Rabarbaro;
Patate novelle;
Fave;
Barbabietole;
Carote;
Sedano;
Piselli.

Da raccogliere nei campi:
Asparagi;
Rucola;
Cicoria Selvatica;
Tarassaco.







Per quanto riguarda la frutta, Giugno porta a maturazione:

ALBICOCCHE – Le Albicocche sono sicuramente le protagoniste del mese di Giugno. Hanno una consistenza fragrante ed un sapore molto dolce. Sono ottime alleate della tintarella. Vanno consumate in poco tempo dal momento dell’acquisto. Sono ricche di Vitamina B, C, PP, di carotenoidi e soprattutto la Vitamina A (essenziale per la buona salute della nostra pelle, capelli e unghie). Hanno, inoltre, un elevato contenuto di magnesio, ferro, calcio e potassio. Va benissimo per chi soffre di anemia. Non abusatene troppo perché è un buon lassativo (quando sono molto mature). Si può preparare un’ottima confettura. Vi trascriverò la ricetta nel post “Conserve II parte”.

PESCHE – Ne esistono moltissime varietà: gialla, bianca, con pelo o senza  ed è un frutto particolarmente profumato, dolce, carnoso e molto rinfrescante grazie all’abbondante quantità d’ acqua in essa contenuta. Uno dei frutti per eccellenza estivi, la pesca ha un basso contenuto calorico e quindi può rientrare in qualsiasi dieta alimentare. Diuretiche, lassative e depurative le pesche hanno un buon contenuto di Vitamina A e C, ma come tutta la frutta è meglio consumarle a fine pasto per non rallentare la digestione. Sciroppate o trasformate in morbida confettura, le pesche possono esserci d’ aiuto per affrontare al meglio il prossimo inverno.

Ma, per tutto il mese di Giugno, possiamo anche trovare:
Fragole;
Kiwi;
Arance;
Pere;
Ciliegie;
Nespole.

Infine, se non li abbiamo piantati sul nostro balcone, c’è un ricco assortimento di aromi freschi che danno carattere ai nostri piatti...



Vi preparo un file excell con la lista della spese in base ai mesi dell’anno. Così potrete stamparla e portarla con voi…

Alla prossima!

Foto e testi appartengono ai legittimi proprietari.