lunedì 30 aprile 2012

Le Fragole

Coltivare le FRAGOLE

La coltivazione delle fragole richiede davvero poco lavoro e poco spazio ma al tempo stesso possono produrre un gran numero di frutti a dare soddisfazioni inaspettate.
Esistono due categorie maggiormente coltivate e commercializzate:

UNIFERE (non rifiorenti). Producono il frutto una sola volta all’anno in primavera;
BIFERE (rifiorenti). Producono i frutti più volte l’anno dalla primavera fino all’autunno.

Le fragole hanno bisogno di una buona esposizione al sole e di un terreno sabbioso, limoso e ricco di sostanze organiche con un ph tra 5,5 e 6,5. Riescono a crescere anche in altri tipi di terreno purchè vi sia un buon drenaggio.

E’ molto difficile ottenere piantine di fragole partendo dai semi. In questo periodo (Aprile-Maggio) si possono acquistare dai vivaisti.  E’ la soluzione migliore per chi volesse avere le fragole sul proprio balcone…
Io le ho ricavate da un terreno in campagna, dove crescono allo “stato brado” (da un vaso, attraverso gli stoloni, si sono trasferite in aperta terra fino a ricoprire una vasta zona) e, approfittando di una giornata particolarmente piovosa, sono riuscita a ricavare una decina di piante che già sono ricche di fiori e frutti che presto giungeranno a maturazione (non vedo l’ora!) sul mio balcone.

Innaffiatura – Le fragole hanno bisogno di annaffiature regolari, da intensificare nei periodi più caldi e secchi. L’ideale sarebbe innaffiare al mattino presto per consentire una evaporazione costante dell’acqua in eccesso e mantenere il substrato con una giusta dose di umidità. Ovviamente bisogna non bagnare né le foglie basali e neppure i fiori/frutti per evitare il marciume e altre malattie.

Paccimatura – Dopo aver trapiantato le fragole, effettuate la paccimatura. La paccimatura altro non è che ricoprire la terra con un materiale in modo da mantenere umida la terra, evitare che i frutti vengano in contattato con la terra  ed impedire alle erbacce di formarsi. Per le fragole va benissimo una paccimatura di aghi di pino, oppure di paglia.

Concimazione – Nella prima fase, per favorire lo sviluppo e la crescita delle radici e della pianta, utilizzare un concime a base di fosforo. In seguito, durante la fase di fruttificazione, utilizzare un concime prevalentemente ricco di potassio.

Riproduzione con gli STOLONI – Le piante delle fragole producono gli stoloni che sono delle piantine vere e proprie. Per ottenere nuove piante, inserite gli stoloni in vasetti di terra, posizionati sotto il vaso della pianta madre. Tagliate poi lo stolone solo quando la pianticella si è irrobustita e può crescere da sola.

Presto pubblichero le foto di tutte le piante sul mio balcone.

Alla prossima.
Porzia

Foto e testi appartengono ai legittimi proprietari