sabato 27 aprile 2013

Autopruzione della Candeggina

La Candeggina
Le alternative a questa pericolosa sostanza!
 
Oggi voglio prestare una particolare attenzione a questo detersivo di cui crediamo di non poter fare proprio a meno.
 
Dal punto di vista chimico la candeggina è una soluzione di ipoclorito di sodio diluito in acqua in percentuali che possono andare dall'1,5% al 15%. E' una sostanza inquinante e se maneggiata in maniera errata può risultare tossica per la salute. Sul sito di Altroconsumo è stata pubblicata un estratto tradotto in italiano di uno studio condotto da ricercatori spagnoli sui danni che la candeggina provoca, tra questi, l'asma.
 
E' assolutamente vietato usarla insieme ad altre sostanze in quanto rilascia fumi tossici che sono altamente pericolosi e che se inalati possono farci finire in ospedale!
 
Allora, ho pensato: ma perchè continuare ad usare questa sostanza? Di siuro esistono delle alternative molto più ecologiche e più sicure che possono darmi gli stessi risultati.
 
Ricorderete sicuramente il post sul percarbonato di sodio. Si tratta si una sostanza (in polvere) biodegradabile al 100% e che è attiva già a basse temperature. Questa sostanza è una validissima alternativa alla candeggina. Per chi non ha la possibilità di produrre per sè i propri detersivi, vi posto un elenco di prodotti che la contengono:
 
 
Una validissima alternativa ci viene proposta da Veggie, sul suo blog "La Regina del Sapone" nel quale ci propone di utilizzare come alternativa l'acqua ossigenata a 130 volumi. Non si tratta della comune acqua ossigenata che comperiamo al supermercato...
 
Per chi volesse cimentarsi nella preparazione della Candeggina fatta in casa, ecco una ricetta:
 
  • Realizzate il detersivo ecologico per lavatrice (ricetta: 1 tazza di bicarbonato di sodio Solvay; 1 tazza di carbonato di sodio; 10 gocce di o.e. di eucalipto; 30 ml di sapone liquido di marsiglia puro) e prendendetene mezza tazza per realizzare la candeggina.
  • Un quarto di tazza di borace (si acquista in farmacia oppure in ferramenta)
  • Un quarto di tazza di succo di limone filtrato (oppure di aceto bianco con qualche goccia di o.e. di limone)
Mettete tutto in una caraffa resistente miscelate bene gli ingredienti, e la vostra candeggina è pronta! Questa candeggina va benissimo per trattare le macchie difficili ed è igenizzante. Potete usarla anche per lavare e disinfettare i pavimenti, le piastrelle, per lavare i piatti... E' completamente biodegradabile e non è per nulla pericolosa e tossica.
 
Alla prossima!
 
Foto e testi appartengono ai legittimi proprietari.