martedì 15 gennaio 2013

Pulizie Ecologiche

RICETTE DETERSIVI FAI-DA-TE ECOLOGICI

Prepariamo un po’ di detersivi!

Questa sezione del Blog raccoglie tutte quelle ricette che possiamo realizzare a casa da noi con prodotti già disponibili in quasi tutte le case. Lo scopo di queste ricette è senza dubbio quello di voler migliorare le condizioni ambientali del pianeta in cui viviamo senza pensare o calcolare se gli altri fanno lo stesso oppure no! Spesso ci si aspetta che la soluzione ambientale dipenda dai gruppi industriali e continuiamo a contribuire alla distruzione della Natura aspettando che la soluzione miracolosamente ci arrivi da qualche parte… Ma non è così. Tanto dipende da noi e dall’uso che facciamo di tutto quello che serve per la manutenzione e la pulizia della casa e della persona…

L’autoproduzione di detersivi è una risposta concreta a questo problema! Perché riduce gli imballaggi di plastica (visto che ricicliamo quelli che abbiamo in casa). Garantisce la naturalezza del prodotto al 100% perché sappiamo davvero cosa c’è dentro (lo abbiamo fatto noi!). Riduce il rischio di allergie. Ci fa rendere immediatamente conto di quanti prodotti inutili acquistavamo… con un risparmio economico non indifferente!

E allora eccoci alle proposte di Detersivi per il mese di Gennaio!

SPRAY al BICARBONATO

Utilizzo: Perfetto per VETRI e PIANO di COTTURA della cucina. Ottimo per sgrassare il FORNO, deodorare il FRIGORIFERO, far brillare il LAVELLO.

Occorrente:

48 gr di Bicarbonato

½ lt di Acqua (meglio se distillata = si recupera dal condizionatore d’estate!!)

Un contenitore di plastica munito di spruzzino da 750 ml (va bene anche da 500 ml)

Mettere l’acqua nel contenitore ed aggiungere il bicarbonato poco alla volta facendolo sciogliere per bene.

Chiudere con l’erogatore spray ed il vostro detersivo è pronto!

L’indicazione dei grammi del bicarbonato non è orientativa. Il bicarbonato si solubilizza (si lega alle molecole di acqua) in un preciso rapporto. Sopra quella quantità (cioè oltre i 48 gr) resterà del residuo solido sul fondo del contenitore. Questo significa che il bicarbonato non ha trovato altre molecole di acqua libere e si è depositato sul fondo. In questo caso avremo una soluzione “satura” che non compromette l’esito della pulizia!




STURA LAVANDINI

Occorrente:

150 gr Sale fino da cucina

150 gr Bicarbonato di sodio (anche Soda Solvay chiamata “Soda da Bucato”)

Ciotola in cui miscelare i due prodotti

La vecchia cara “Ventosa” stura lavandini (potrebbe essere un valido supporto)

Pentola di acqua bollente (bisogna metterla proprio sul fornello e farla bollire!)


Se lo scarico non fluisce più bene, non utilizzate prodotti che possono essere altamente corrosivi per le tubature e altamente dannosi per la pelle!! Prepariamo questa soluzione e vedrete che risultati!


AVVERTENZE: Dopo aver miscelato bene i due sali, versateli nello scarico che dovete liberare (o profumare) o semplicemente migliorare… ma non fatelo prima di aver preparato l’acqua bollente che verserete immediatamente sopra. La soluzione dei due sali se resta per qualche ora nello scarico si indurisce fino a cementificare… Quindi ricordate che prima di versare la polvere ottenuta nello scarico è fondamentale avere a disposizione una pentola in cui in precedenza abbiamo fatto bollire l’acqua.


Questa procedura fatta una volta al mese, anche diminuendo le quantità, ci garantisce degli scarichi sempre liberi, puliti e senza cattivi odori.


Per praticità ho acquistato un contenitore di vetro (tipo barattolo) della capienza di 2,5 kg. Preparo la miscela utilizzando la confezione di sale fino da 1 kg e Soda Solvay da 1 kg e la tengo già miscelata e pronta… Dalla ricetta data è evidente che le proporzioni per prepararla solo di 1:1. E allora? Niente di più facile!

Alla prossima! 




Foto e testi appartengono ai legittimi proprietari.