domenica 9 dicembre 2012

Gli antibiotici Naturali

Gli antibiotici Naturali
 
Siamo nella stagione fredda ed i malanni sono proprio dietro la porta.
 
Gli antibiotici di sintesi (quelli farmaceutici per intenderci), sono creati con il solo scopo di uccidere i batteri. Putroppo non solo quelli patogeni. Sacrificano anche quelli "benigni", che fanno parte del nostro organismo (come la flora intestinale) e con i quali abbiamo stabilito un rapporto di simbiosi...
Gli antibiotici naturali, invece, non cercano di sostituirsi alle nostre difese immunitarie. Anzi, le vanno a rinforzare e ad aiutare perchè siano esse in grado di sconfiggere gli "ospiti patogeni".
Gli effetti delle piante non sono solo quelli di aiutare il nostro organismo a rinforzarsi, ma agiscono anche sui tessuti, rinnovandoli...
 
Quando fu scoperta la penicillina, questo rappresentò una rivoluzione nel campo medico. Si credeva di aver trovato la soluzione per guarire malattie infettive fino ad allora ritenute non curabili. Il problema è che più tardi si scoprì che putroppo i batteri diventavano resistenti agli antibiotici. Questo accade anche nel caso dell'influenza che costringe più della metà della popolazione italiana a letto ogni anno. Ed ogni anno il vaccino cambia perchè il ceppo dei batteri dell'anno prima è diventato resistente a quell'antibiotico. Io penso che questa situazione sia dovuta al fatto che si fa un uso non più ragionevole dell'antibiotico e per di più la gente crede di potersi sostiuire al medico prescrivendosi da solo il farmaco che ora, putroppo, puoi comprare tranquillamente in farmacia senza prescrizione (vedi i farmaci detti "generici")...
 
Allora, cosa dovremmo fare per avere un corpo in forma e che non si ammali? E se proprio si dovesse ammalare, cosa posso fare per guarire in modo naturale?
 
Non sto dicendo che i farmaci non servono assolutamente a nulla, perchè mentirei, però vediamo come trarre il massimo beneficio anche dall'uso di una sostanza di sintesi come un farmaco antibiotico...
 
Intanto, credo che le basilari norme di igiene non debbano mai mancare. Lavarsi spesso le mani, pulire bene tutti i cibi acquistati (io lavo anche la carne prima di cucinarla!) e sopratutto evitare il contagio con chi si è ammalato soprattuto nella propria casa. Naturalmente, nei casi più gravi sarà sicuramente necessario l'uso del farmaco, ma limitiamolo solo ai casi veramente importanti o quendo l'uso ne sia strettamente necessario e solo dietro prescrizione medica e rispettando il dosaggio prescritto ed i giorni di terapia.
 
Ricordiamoci sempre che gli antibiotici funzionano solo in presenza di una infezione batterica. Contro le infezioni virali (come l'influenza, il raffreddore e la tosse) non servono assolutamente, anzi, possono addirittura arrecare dei danni perchè andrebbero a distruggere quei batteri come la flora intestinale che serve proprio  proteggerci contro le infezioni virali. Inoltre, non dimentichiamo che gli antibiotici vanno a gravare sul fegato e sui reni che si trovano improvvisamente a dover fronteggiare una infezione virale e l'intossicazione indotta dall'antibiotico.
Contro le malattie da raffreddamento gli antibiotici possono fare ben poco.
Quando si è vittima dell'influenza (o di otite) la miglior cura è quella di riposare, bere motlo, assumere cibi leggeri e nutrienti, assumere vitamine, e ricorrere a tutti quei rimedi naturali che possano stimolare le difese naturali e facilitare la respirazione purificando l'aria che si respira.
 
Per contrastare le infezioni si possono usare gli oli essenziali certificati per aromaterapia, che hanno dimostrato la loro validità terapeutica in numerosi studi scientifici. Non solo debellano i patogeni, ma sostengono le naturali difese e tonificano l’organismo. Infine, poiché contengono centinaia di principi attivi in proporzione variabile, non c’è il rischio di antibiotico-resistenza, poiché i microbi non riescono ad adattarsi alla loro struttura mutevole.
 
Allora vediamo insieme alcune "ricette" da utilizzare con l'uso degli oli essenziali prese dal sito della rivista ViviConsapevole:
 
Prevenzione Verde
  • 30 ml di Tintura di propoli
  • 30 gocce di Olio Essenziale Ravintsara
  • 15 gocce di Olio Essenziale Limone
 Aggiungere le gocce di olio essenziale direttamente nel boccetto di propoli, agitare bene e lasciar riposare 24 ore. Assumere tutte le mattine e alla sera 5 gocce della soluzione, sciogliendola in poca acqua. Si può usare dai primi freddi fino a primavera per rinforzare le difese organiche.
 
Antinfluenzale Aromatico
  • 20 gocce Olio Essenziale Timo thujanolo
  • 50 gocce Olio Essenziale Mirto Rosso
  • 100 gocce Olio Essenziale Ravintsara
 Emulsionare tra loro gli oli essenziali e versare 2 gocce del mix in un cucchiaio di miele di eucalipto. Assumere due o tre volte al giorno fino a completa guarigione.
 
Per chi si ammala di frequente è utile rinforzare le difese con questo mix:
  • 30 gocce Olio Essenziale Eucalipto Radiata
  • 30 gocce Olio Essenziale Limone
  • 30 gocce Olio Essenziale Cedro
 Emulsionare tra loro gli oli essenziali, versare 2 gocce del mix in un cucchiaino di olio vegetale di Calophylla e frizionare lungo la colonna vertebrale mattino e sera.
 
In caso di raffreddore, gli antibiotici non servono mai. Il raffreddore è causato sempre e solo da virus.
Il rimedio di elezione contro il raffreddore si compone da:
  • 50 gocce Olio Essenziale Ravintsara
  • 25 gocce Olio Essenziale Niaouli
 Mescolare tra loro gli oli essenziali. Utilizzare 2 gocce del mix emulsionate in un cucchiaio di miele di timo 4 volte al giorno per tre giorni.
 
La tosse che si può accompagnare o meno all'influenza è uno dei fastidi più comuni nella stagione fredda.
Per trattarla sono indicati rimedi che aiutano a sedarla (tosse secca) o a eliminare il muco bronchiale in eccesso (tosse grassa). In presenza di influenza o mal di gola si associano rimedi che combattono le infezioni e rinforzano le mucose.
 
Per la tosse grassa:
  • 20 gocce Olio Essenziale Cipresso
  • 10 gocce Olio Essenziale Eucalipto Radiata
Utilizzare 1-2 gocce del mix emulsionate in un cucchiaio di miele di castagno più volte al giorno.
 
Per la tosse secca:
  • 20 gocce Olio Essenziale Cipresso
  • 10 gocce Olio Essenziale Sandalo
 Utilizzare 1-2 gocce del mix emulsionate in un cucchiaio di miele di castagno più volte al giorno.
Infine, non si deve dimenticare l’importanza di un ambiente sano, con aria purificata da germi patogeni, in modo da evitare la propagazione del contagio, rinforzare le mucose respiratorie e facilitare la respirazione.
 
Mix da diffondere
La miscela di oli essenziali puri INNO ALL’INVERNO acquistabile dal sito Macrolibrarsi, realizzata con una sinergia di Eucalipto globulus, Arancio dolce, Limone e Legno di Hoo si rivela perfetta in casa e nei luoghi di lavoro. È sufficiente diffondere 10 gocce del mix due volte al giorno per un’ora. Ma, avendo a disposizione questi oli essenziali (o anche in parte) possiamo realizzarla noi stessi. Basti pensare che per rendere l'aria più sana nella camera da letto bastano due gocce di olio essenziale di Eucalipto nel coccio del termosifone...
 
Alla prossima.
 
Foto e testi appartengono ai legittimi proprietari.